Peperoni ripieni

Con il pelapatate togli la pelle del peperone per renderlo più digeribile. Però si può lasciare.Impasta pan carré o pane raffermo, latte, olive taggiasche, capperi, un po' di sale e olio evo. Riempi i peperoni e poi metti la birra fino al bordo del peperone...non deve entrare nel ripieno. Quindi nel forno a 175 gradi... Continue Reading →

Patate novelle

“Di patate novelle – racconta Fabrizio Bevilacqua - ne ho messe circa 1800 in seme.  Sotto serra ne ho messi 150 kg. Dal punto di vista commerciale con questi 150 kg sono proprio un cliente poco interessante quindi diciamo che essendoci una bassissima disponibilità di seme biologico, per uno come me che me ne servono... Continue Reading →

Taralli

Intiepidisci 150 g di vino bianco (non troppo caldo), setaccia 500 g di farina (mix farina 0 e integrale, a piacere), aggiungi 125 g di olio di oliva, sale, il vino tiepido ed eventuali semi di finocchio. Inizia ad impastare il più possibile: dai 15 ai 20 minuti l’impasto deve risultare sodo. Mettilo a riposare,... Continue Reading →

Friselle

Ricetta per 16 friselle Rinfresca 120 g di lievito madre e attendi il raddoppio. A raddoppio avvenuto, mescola grossolanamente in una ciotola 500 g di farine mix di cereali con 250 g di acqua. Lascia in autolisi per circa 45 minuti. Aggiungi altri 70 g di acqua, il lievito madre e infine 10 g di... Continue Reading →

Pane azzimo con farine di cereali misti

Scalda il forno a 250°. Versa 300 g di farina di cereali misti in una ciotola, versa a filo 135 g di acqua fredda e impasta energicamente. Quando il panetto sarà elastico stendilo sottile in diversi pezzi. Fallo cuocere in forno nella parte bassa per circa 7 minuti per lato.

La strada per la montagna

di Marzia Verona Se vi dico “alpeggio”, a cosa pensate? Qual è l’immagine che vi viene in mente? Pascoli di alta quota circondati dalle vette, animali placidamente intenti a brucare, una baita in pietra. Qualcuno di voi ha immaginato anche una o più auto parcheggiate vicino all’alpeggio? Pensare che vi possano essere, vi dà fastidio?È vero che... Continue Reading →

Il cibo al Salone del libro

Il primo giorno all'ultimo Salone del libro di Torino, verso mezzogiorno, sono andata a comperare qualcosa da mangiare. C’è voluto poco per rendermi conto che l’offerta era piuttosto deludente, per me abituata a mangiare molto semplicemente, ma sempre cibo buono. Si poteva scegliere tra tranci di pizza o hamburger, patatine e gelati di marchi da... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑