Nel mio lavoro un po’ delle mie origini

“Gli animali stanno bene perché c’è caldo – ci dice Hape Glauco – adesso sono fuori.
Abbiamo 60 capre, una quarantina hanno il latte. Ogni capra fa 2-3 litri al giorno.
Il nostro problema è che i capretti adesso crescono e noi non li separiamo dalle madri, ma loro sono grandi, ciucciano troppo e mungiamo poco latte.

Per fare la feta, un’ora dopo aver munto metti il caglio e dopo 3-4 giorni si toglie tutto il siero, si schiaccia e, quando è ben asciutto, si mette in salamoia con acqua e sale.
Metto la feta in forme rettangolari da 1-2 kg, la lascio in salamoia finché la vendo, può stare anche due mesi.
Una fetta, in frigorifero, dura 4-5 giorni, se si vuole farla durare due settimane basta metterla in un contenitore con acqua fredda e un po’ di sale.

Quando lavoro la feta mi ricordo della mia famiglia, ho portato nel mio lavoro un pezzo delle mie origini: in tavola, in Bulgaria, non manca mai la feta, ci sono sempre la feta e lo yogurt.
Noi in cucina, in Bulgaria, la usiamo tanto, in ogni ricetta, per insalate, per la colazione, per fare le crostate. La mangiamo anche semplicemente con pomodori e olive.
Quando mia mamma è venuta a trovarmi qui a Castelnuovo don Bosco, ha assaggiato i miei formaggi.”

Su www.agrispesa.it puoi acquistare il formaggio e lo yogurt di Hape.

Puoi sceglierli con la spesa Scegli tu o aggiungerli alla spesa Facciamo Noi

#agrispesa#agricolturacontadina#agricolturasostenibile#cibobuono#cibosano#spesaacasa#spesaadomicilio#fetadicapra #formaggidicapra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...