La potatura dei meli

“Stiamo pian pianino potando le piante – ci racconta Giovanni Mellano – un’operazione, quella invernale, di potatura secca che prevede una sorta di pulizia della pianta, tagliare i rami che non vanno bene, che non danno buoni frutti, oppure che non formano bene la pianta, nel caso di piante giovani; tagliare anche un po’ le gemme da frutto, come si dice, sarebbero quelle gemme che danno poi origine ai fiori e ai frutti.
Questo momento è quello un po’ più tranquillo rispetto all’estate perché non c’è niente che pressa, però è un’operazione che va fatta e richiede comunque molti giorni di lavoro in questa stagione. 

Il meglio che posso fare per le mie piante, adesso, è fare quello che sto facendo, quindi una potatura, una pulizia, una scelta dei rami migliori, delle gemme migliori, fare in modo che la pianta, tra i rami, abbia sufficiente spazio che dia la possibilità alla luce del sole di passare per raggiungere tutti i frutti: questo è un po’ il nostro compito, poi il resto lo farà la natura. 

Creiamo la situazione ideale dal punto di vista di impostazione della pianta e poi speriamo in una buona annata, in un buon raccolto, come si fa sempre, di matematico e di certo non c’è niente, lasciamo alla natura che faccia come deve fare lei che di solito fa meglio di noi, però ogni tanto ci fa anche tribolare un po’, perché il 2022 è stato un anno di sofferenza idrica e di caldo. 
Questi problemi non sono ancora risolti, abbiamo ancora bisogno delle piogge, sono venute poche quantità che vanno bene per lo strato poco profondo del terreno, per fare riserva per le falde per le sorgenti ci vuole ben altro. Speriamo, visto che non ha fatto nell’autunno nel 2021 nel 2022, speriamo lo faccia in primavera 2023. Di neve da noi ne sono caduti quasi 20 cm, corrispondono a pochi millimetri di acqua. Questa neve, sciogliendosi lentamente, è entrata nel terreno ma non ha raggiunto le falde, ha solo interessato uno strato relativamente superficiale, per le falde ormai ci vuole una settimana di pioggia non violenta che dia la possibilità all’acqua di scendere, di penetrare, di ripristinare le riserve sotterranee. Questo è tutto ciò che noi auspichiamo per la prossima primavera”.

Su www.agrispesa.it puoi acquistare le mele di Giovanni.
Puoi sceglierle con la spesa Scegli tu o aggiungerle alla spesa Facciamo Noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...