Roastbeef

Le ricette di Flavia

Io lo faccio con quel pezzo che si chiama pesciolino, lo cuocio in un quarto d’ora. Lo faccio in padella, non lo faccio mai in forno, faccio una base di olio extravergine, non poco poco, ma neanche troppo. Lo scaldo, ci metto uno spicchio d’aglio, del rosmarino, quando è bello caldo metto questo pezzo di carne da cuocere veloce, deve essere la carne giusta, la giro e la rosolo bene; quando è ben rosolata metto un goccio di vino bianco, lo lascio sfumare bene che vada via l’alcol, questo sempre in una padella antiaderente da avere il coperchio a portata di mano che se schizza lo copro in fretta; poi ci metto un bel pezzo di burro. Da parte ho anche un pentolino con dell’acqua calda, siccome giro spesso la carne, che diventi bella croccante da tutte le parti, quando vedo che il fondo diventa marroncino, aggiungo quel po’ di acqua che l’aiuta a densificare perché se metto solo olio ti resta olio e basta, il burro serve a dare quella cremosità, devo dosare bene l’acqua al momento giusto perché deve essere un po’ marroncino, ma non deve diventare bruciato. Poi io lo tocco col dito, sento quando la cottura è giusta, il dito non deve andare giù troppo sopra la carne né essere troppo resistente. In genere un quarto d’ora mi permette di cuocere un pezzo di carne che mangiamo in tre. Quando è cotto lo metto nella carta d’argento, lo chiudo un po’, poi quando lo apro vedo che è uscito del liquido, rimetto quel liquido nella pentola dove c’è il sughetto, lo scaldo appena che venga la densità giusta e poi lo servo, taglio a fette e metto nel piatto. Il sale lo metto quando è praticamente cotto e lo giro. Se lo salo poco, poi sulle fette metto qualche granellino di sale un po’ più grossino che esalta il sapore.

Io l’ho guarnito col packchoi piccolo piccolo, a me piace molto mettere i fiorellini bluette della borragine, o la calendula o altri fiori edibili, poi condisci con il sughetto.

Su Agrispesa puoi trovare gli ingredienti di questa ricetta:

Pak choi

Farina 00

Agrispesa prodotti buoni, coltivati con cura, pensando all’ambiente e alla salute delle persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...